I diari di Kennedy rivelano la sua fascinazione per Hitler

Nel 1945, John Fitzgerald Kennedy, futuro presidente degli Stati uniti, era corrispondente del quotidiano Hearst e aveva appena concluso un itinerario nella Germania devastata del secondo dopoguerra.

A 28 anni, JFK scrisse nel suo diario privato: «Hitler aveva ambizioni senza confini per il suo paese, cosa che lo rese un pericolo per la pace del mondo, ma c’era un mistero intorno a lui, alla sua vita, e alla sua morte. Aveva la stoffa di cui le leggende sono fatte». Queste parole sono contenute nelle pagine dell’unico diario esistente del 35° presidente statunitense, che sarà venduto all’asta a Boston il 26 aprile sulla base di partenza di 200.000 dollari.

Secondo Deirdre Henderson, segretaria di Kennedy quando era membro del Senato, la sua fascinazione per la figura di Hitler era comunque circostanziata: «Quando Jfk parlava di ‘stoffa di leggenda in Hitler’ si riferiva solo al mistero che lo circondava, non agli orrori compiuti. In nessuna parte di questo diario si può trovare alcuna indicazione di una simpatia per il nazismo, i suoi crimini o le sue cause».

Fonti: bbc.co.uk, ansa.it.

Un pensiero su “I diari di Kennedy rivelano la sua fascinazione per Hitler

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...