«Giustiniano: il sogno di un impero cristiano universale» – Recensione

Se siete appassionati di Giustiniano, non potete perdervi la nuova pubblicazione di 21 Editore all’interno della collana “Aspettando i barbari”.
Pierre Maraval, storico del cristianesimo e autore di saggi sulla figura di Costantino, esperto di luoghi di pellegrinaggio e dell’età di Giustiniano, porta avanti una prosa ben documentata, ricca di mappe che possono essere un valore aggiunto per il lettore per prendere consapevolezza del tema trattato in tutta la sua complessità.

Ciò che emerge dal Giustiniano di Maraval è la presenza di un dibattito storiografico acceso e intenso che ruota intorno a questa tematica: fin dalle prime pagine si scontrano, infatti, tesi diverse. L’autore stesso, Edward Gibbon, Filippo Invernizzi e Charles Diehl rappresentano forse i nomi più importanti e noti che animano le pagine di questo libro.

L’attenzione per le fonti è l’elemento centrale del testo, il che fa di quest’opera un vero e proprio manuale di riferimento per gli studiosi e gli appassionati: il racconto si sviluppa in tre parti che corrispondono in un certo senso – si potrebbe dire – ad infanzia, giovinezza e maturità del protagonista.

Nella prima sezione si delinea il ruolo di Giustiniano sotto l’impero di Giustino, tra il 518 e il 527 d.C., cercando di individuare i turning point e le svolte di questa fase, mentre nella seconda parte il protagonista si prende tutto lo spazio che merita e l’attenzione di Maraval si concentra sia sull’attività legislativa sia su quella religiosa del grande statista che fu Giustiniano.

imperogiustiniano

L’impero bizantino intorno al 565 d.C.

Infine, il periodo 540-65 d.C.: le difficoltà e gli ostacoli, la pars destruens del grande progetto imperiale, i conflitti con la Persia di Cosroe I e i tentativi di stabilizzazione del suolo italico fanno da perno intorno alla narrazione di uno dei protagonisti indiscussi della storia dell’umanità.

Noi di Amanti della storia abbiamo avuto modo di leggere questo testo, e ci è parso subito molto interessante. La lettura è piacevole e accattivante. Lo stile è fresco e le tesi storiografiche – per chi volesse approcciarsi alla storia tardo-imperiale con spirito critico – sono argomentate e valide. Consigliato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...